Accordo integrativo aziendale del 28 luglio 1978

IPOTESI DI ACCORDO

Il giorno 28 luglio 1978 presso il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, alla presenza del Sottosegretario On. Piccinelli, assistito dal dr. M. Messina, e dal dr. Conti G. tra l'Associazione Sindacale Intersind, la SPA, la SIDALM e la FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CILS, UILTUCS-UIL In attuazione dell'accordo 23 gennaio 1978 stipulato presso il Ministero del Bilancio, si è convenuto quanto segue:

  1. Al 1°agosto 1978 tutti i dipendenti della Divisione Pubblici Esercizi della Unidal S.p.A.. in liquidazione saranno posti in Cassa Integrazione Guadagni, a norma della Legge 675, integrata con D.L. n°80 trasformato con modifiche nella Legge n°215.

  2. Negozi sidalm
    • La Società SIDALM, direttamente o tramite altra sua società appositamente costituita, rileverà Dalla Società UNIDAL S.p.A .in liquidazione i negozi e i markets di cui all'elenco allegato, assicurando negli stessi un'occupazione complessiva di n° 633 unità (compresi dirigenti e categorie protette), di cui n°57 part-time;
    • La rete dei negozi e markets sarà soggetta ad interventi di ristrutturazione tecnico-organizzativa allo scopo di renderli più competitivi, di adattarli alle nuove esigenze del mercato e quindi di realizzare un equilibrio economico;
    • Le assunzioni dei lavoratori da parte della SIDALM direttamente o tramite altra sua società appositamente costituita avverranno secondo le procedure previste dalla legge 12 agosto 1977 n°675, ad eccezion degli impiegati con funzioni direttive e preposti di licenza per i quali varrà la chiamata diretta.
      Per tutti in particolare varranno i criteri stabiliti dall'art.1 del D.L. 30.3.1978 N°80, convertito nella legge 26.5.1978 n°215;
    • Applicazione esclusiva ed in ogni sua parte al personale che sarà assunto dalla SIDALM, o da altra Società appositamente costituita, del contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti da alberghi e pubblici esercizi.
    • Possibilità di assunzioni con contratto a tempo determinato per le campagne di Pasqua, estiva e di Natale, secondo le norme di legge.
    • Verifica sull'andamento dell'accordo dopo sei mesi dalla apertura dei negozi da parte della SIDALM; o dalla nuova Società appositamente costituita.
    In relazione a quanto sopra, il trattamento economico del personale che sarà assunto dalla Sidalm direttamente o tramite sua Società appositamente costituita, sarà così articolato:
    • minimo tabellare;
    • contingenza;
    • terzo elemento;
    • premio di produzione, che si stabilisce in lire 46.000. =lorde mensili per 14 mensilità.


    DICHIARAZIONE A VERBALE

    La Società SIDALM dichiara che condizioni necessarie per conseguire il risanamento la redditività dei negozi rilevati sono le seguenti:
    1. la suddivisione dell'orario settimanale di lavoro su cinque giornate e mezza;
    2. l'orario giornaliero spezzato per tutto il personale, ed in particolare per gli addetti alla ristorazione.
    3. Il personale esuberante dei negozi UNIDAL beneficerà della C.I.G. Allo scopo di facilitare il più rapido collocamento di detto personale le Associazioni dei commercianti di Milano e Roma assicurano ogni loro collaborazione per l'assunzione in aziende, possibilmente con più di 15 dipendenti.
      Sempre con tale intendimento il Ministero del lavoro si adopererà perché le procedure di collocamento siano esperite nel modo più rapido ed efficiente.


  3. NEGOZI UNIDAL DA ALIENARE A PRIVATI

    Entro il 31 ottobre p.v. i negozi appresso indicati, col personale occupabile, saranno acquisiti da ditte private:

    TORINO n. 16 dipendenti ditta: C. P. C. S. p. a
    Deposito Soresina
    Via Bordighera, 12 Torino
    GENOVA n. 25 dipendenti ditta: Rag. Giovanni Traversa
    C. so Re Umberto 26 Torino
    BERGAMO n. 10 dipendenti ditta: Ristoranti Ponti Pila
    C. so Sardegna, 231 Genova
    FIRENZE n. 21 dipendenti ditta: Sig. Lombardi Nilo
    Via Ugo Foscolo 1
    Poggio a Caiano (PI)
    ROMA V. le Liegi n. 40 dipendenti ditta: Soc. EUREST
    Via Agri 2 Roma


    RICHIESTE RETE SIDALDI

    UNITA' RICHIESTE SIDALM
    FISSI P. T TOTALE
    Milano città Baracca
    B. Aires Motta
    Battistotti Sassi
    Cadorna
    Corso
    Duomo Motta
    Farini
    Gambara
    Manzoni
    Metropolitana
    Romana
    Silva negozio
    Silva market
    Vittoria
    Zanella
    Centro Servizi
    Laboratori Centrali
    Uffici Sede/CAM
    Spacci Az. li Unidal

    TOTALE MILANO CITTA'
    14
    19
    17
    14
    21
    82
    3
    3
    27
    3
    2
    19
    12
    19
    7
    22
    47
    37
    13
    4
    4
    2
    2
    4
    12
    -
    -
    3
    -
    -
    4
    2
    2
    -
    -
    -
    -
    -
    18
    23
    19
    16
    25
    94
    3
    3
    30
    3
    2
    23
    14
    21
    7
    22
    47
    37
    13
    381 39 420
    Milano Provincia Monza
    Lissone
    S. Fruttuoso

    TOTALE MILANO PROVINCIA
    19
    4
    4
    4
    -
    -
    23
    4
    4
    27 4 31
    Roma Corso
    Libia
    45
    6
    12
    2
    57
    8
    Altre Provincie Bari
    Napoli
    Trento
    Verona

    TOTALE ALTRE PROVINCIE
    28
    52
    22
    15
    -
    -
    -
    -
    28
    52
    22
    15
    117 - 117
    TOTALE RETE ESCO 576 57 633
    N. B. Per Bari e Napoli richieste in più rispettivamente 4 e 10 unità da normalizzare con il non reintegro del turn - over.









    Roma, 28 luglio1978


    Spett. FISASCAT- CGIL

    FILCAMS - CISL

    UILTUCS - UIL






    In relazione alle intese oggi intercorse vi confermiamo che i lavoratori, che saranno assunti dalla SIDALM direttamente o tramite nuova Società appositamente costituita per la rilevazione dei negozi e dei markets, in aggiunta al trattamento di cui all'accordo odierno sarà corrisposta una somma pari al 30% del valore degli scatti di anzianità in godimento all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro dall'Azienda di provenienza.

    Inoltre la Società SIDALM non porrà il problema degli esuberi sui negozi di Bari e di Napoli, individuati rispettivamente in 4 e 10 unità, ma al fine di risolvere l'eccesso di personale non reintegrerà il turn-over negli stessi esercizi fino a quando non si normalizzerà il rapporto carico attuale -esigenze effettive di personale.


    Distinti saluti









    Roma, 28 luglio1978


    All' On. ENEA PICCINELLI
    Sottosegretario di stato
    Ministero del lavoro e della
    Previdenza sociale
    Roma





    Le scriventi OO.SS con riferimento all'accordo sottoscritto in data odierna presso codesto Dicastero con la soc. SIDALM si impegnano a non dar luogo per i prossimi due Anni a contrattazione integrativa aziendale in materia economica e/o su aspetti normativi che abbiano riflessi di natura economica.

    Riconoscono altresì che la mobilità del personale tra gli esercizi della soc. Sidalm ubicati nello stesso comune e la intercambiabilità delle mansioni nell'abito di quanto previsto dalla legge sono necessarie al recupero di efficienza e redditività dell'Azienda.


    Distinti saluti


    FILCAMMS - CGIL FISASCAT - CIS UILTuCS- UIL









    Roma, 28 luglio1978


    On. Enea Piccinelli
    Sottosegretario di stato
    Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale
    Roma




    Con riferimento alla intese oggi intercorse, Le confermiamo che la Soc. SIDALM prevede interventi di ristrutturazione tecnico - organizzative dei negozi allo scopo di renderli più competitivi, di adattarli alle nuove esigenze del mercato del mercato e quindi di realizzare un equilibrio economico.

    A Tale scopo prevede di investire negli esercizi finanziari 1978/1979 non meno L.600.000.000=

    Sull'andamento e sui risultati di tali ristrutturazioni la Soc. SIDALM si dichiara disponibile ad incontri di verifica ed esame con le Rappresentanze sindacali, specialmente per i riflessi sulla mobilità e sull'occupazione.


    Distinti saluti


    S.I.D.A.L.M. S.P.A Milano - V.le Corsica 21





Stampa   Email