La WebTV della UILTuCS di Milano e Lombardia

Pippo Civati: le cose cambiano... cambiandole.

Libertà è partecipazione, diceva una bellissima canzone del compianto Gaber.

Ed allora esercitiamo la nostra partecipazione andando domenica 8 dicembre a votare per il nuovo Segretario del PD.
Tutti i grandi media parlano abbondantemente di Renzie ed anche di Cuperlo...
un po' meno si parla di Pippo Civati e delle persone che lo stanno sostenendo... ed allora, nel nostro piccolo, cerchiamo di riequilibrare un po' questa disparità informativa con questo Video prodotto dalla nostra WebTv MosaicoTv.

Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

La battaglia contro la violenza maschile sulle donne, in particolare quella in ambito domestico, è stata sempre al centro dei movimenti delle donne.
Pur se con forte ritardo e con poche risorse a disposizione, le istituzioni nazionali e locali stanno finalmente mettendo in campo provvedimenti e norme contro questa vergogna che investe il nostro paese.
Nella giornata internazionale contro la violenze sulle donne, a Milano, CGIL, CISL e UIL hanno organizzato un presidio per sensibilizzare cittadini ed istituzioni sulla necessità di un piano di azioni concrete di informazione, di educazione, di prevenzione e di intervento per cancellare questa barbarie.

 

 

La violenza sulle donne: Uscirne si può

La UIL FPL di Milano e Lombardia, nell'ambito di una azione di sensibilizzazione, ha organizzato presso la sala convegni dell'Hotel Four Points Sheraton un convegno con l'obiettivo di accrescere la conoscenza sul tema della violenza sulle donne.
Il convegno ha trattato il tema sia dal punto di vista medico che giuridico.
Hanno partecipato, tra gli altri, Ciro Capuano, Anna Maisto, Alessandra Kustermann, Alessandra Menelao e Caterina Managò.

 

7 novembre 2013: Lloyds Farmacia licenzia i commessi delle Farmacie Comunali di Milano

Negli ultimi quattro anni la società Admenta ha intrapreso un percorso di riduzione dei diritti acquisiti dei lavoratori mediante la disdetta della contrattazione aziendale sino alla recente disapplicazione del CCNL di categoria e l'applicazione del contratto delle farmacie private.
Ha inoltre recentemente annunciato di voler procedere al licenziamento di 52 lavoratori.
Uiltucs, Filcams e Fisascat hanno da subito dichiarato inaccettabile il licenziamento di questi 52 lavoratori e lavoratrici che per età anagrafica difficilmente troveranno ricollocazione nel mondo del lavoro.
Sono state quindi intraprese alcune iniziative tra cui il presidio di oggi (7 novembre 2013) sotto palazzo Marino al fine di
coinvolgere il Comune di Milano, per evitare i licenziamenti.