Via Tommaso Salvini, 4 - 20122 Milano

Via Alfredo Campanini, 7 - 20124 Milano

Corso Buenos Aires, 77 - 20124 Milano

tel: 02.7606791

fax: 02671104101

mail: mail@uiltucslombardia.it


Get Adobe Flash player

Aziende

Documenti ed articoli relativi all'attività sindacale organizzata dalla UILTuCS nelle aziende rappresentate

insegna coinIl 2013 non si aprirà sotto i migliori auspici per i 10.000 lavoratori del gruppo Coin. Dopo settimane di confronto
permane lo stallo e la distanza tra le richieste di abbattimento dei costi dell'azienda e le richieste del sindacato di dare spazio alle legittime richieste dei lavoratori di ottenere una organizzazione di lavoro più equa.
Con la firma dell'intesa del 18 dicembre le organizzazioni sindacali prendono atto della scelta unilaterale dell'azienda di applicare le sole maggiorazioni previste dal CCNL Terziario a partire da gennaio 2013 in luogo di quelle previste dal contratto integrativo aziendale

Leggi tutto...

DSC 0129 ridimensionataIl 19 novembre si è tenuta in Bologna la commissione tecnica per l’armonizzazione delle posizioni contrattuali delle aziende che gravitano nel gruppo Coin.
Nel precedente incontro l’azienda ha chiesto di poter confrontare i trattamenti economici delle società del gruppo per arrivare ad una contrattazione integrativa armonizzata. Oggi, invece, abbiamo due società Upim e Gruppo Coin che posseggono contratti integrativi mente tutte le altre aziende applicano unicamente il CCNL Terziario.
La società ha nuovamente espresso preoccupazione per il pesante calo delle vendite che condiziona, di fatto, anche la trattativa sul rinnovo del contratto integrativo.
Durante l’incontro l’azienda ha, di fatto, proposto alcune modifiche contrattuali chiedendo di armonizzare a volte in meglio e altre in peggio l’attuale normativa.

Leggi tutto...

sciopero ovsil 5 dicembre 2012 organizzazioni sindacali e gruppo Coin si sono incontrate per definire il perimetro del nuovo contratto integrativo aziendale. Nonostante gli scenari economici negativi dell'andamento delle vendite aziendale è la tenuta di un contratto integrativo li dove altre aziende della distribuzione organizzata hanno disdettato le inteste, è risultata non accettabile la proposta dell'azienda di portare le maggiorazioni per lavoro domenicale al 35% sia per chi ha l'obbligo che per chi non è tenuto alla prestazione domenicale da contratto individuale.
Si tratta sicuramente di un passo avanti rispetto alla precedente proposta che chiedeva di attestare la percentuale di maggiorazione al 30% per tutti ma ancora molto lontana da una equa definizione di questa partita.
Il 18 gennaio il coordinamento dei lavoratori del Gruppo (che ricordiamo comprendere le insegne OVS, Yana, Bernardi, Upim oltre a ex Mela Blu e Gusella) deciderà sulle ultime propoposte che dovessero emergere nel frattempo e decidere quali iniziative intraprendere sulla vicenda del contratto integrativo.