Caro Energia - Accordo Sindacale per il settore del Commercio

bonus energia miniLe organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams - Cgil, Fisascat - Cisl e Uiltucs e Confcommercio Milano hanno sottoscritto un verbale di accordo per l’assunzione immediata di un’iniziativa di carattere straordinario per sostenere i maggiori costi energetici sostenuti dalle lavoratrici e dai lavoratori.
Considerata l’attuale situazione di crisi internazionale derivante dalla guerra in Ucraina con i concreti rischi per la ripresa economica, le Parti Sociali si sono fatte portavoce delle istanze per dare un contributo economico alle lavoratrici e ai lavoratori.
Le Parti sociali, responsabilmente, in considerazione dei rincari, hanno perciò dato mandato agli organismi direttivi degli Enti Bilaterali di predisporre un avviso per l’erogazione di un contributo per il “Caro Energia”.
L’iniziativa, che riguarderà in tempi brevi il territorio di Milano e Monza Brianza, valorizza il dialogo tra le Parti Sociali e conferma il ruolo centrale degli Enti Bilaterali in materia di welfare.
Impegno della Bilateralità che, durante la pandemia, si è concretizzato nell’erogazione in favore di aziende e lavoratori in un contributo per emergenza sanitaria Covid-19 e per l’acquisto di beni di prima necessità, affiancando iniziative più strutturali, quali il contributo per la genitorialità, il sostegno agli oneri di frequenza centri estivi e il contributo per i costi tragitto casa-lavoro.
 
bonus energia

UNEBA: firmato il contratto integrativo regionale.

rsaScarica il testo dell'accordo

Nella serata del 16 aprile 2015 è stato siglato Il rinnovo del Contratto Integrativo Collettivo Regionale Uneba, valido per il triennio  2014-2016
Queste le principali novità dell’Accordo:
Rispetto al contratto integrativo territoriale precedente la percentuale del premio di risultato passa dall’ 1,4% al 2.50%, assorbendo i 13,00 euro  dell’ ERMT (Elemento retributivo Mensile Territoriale). Si precisa che, tale percentuale in sede aziendale, può essere  incrementata di un ulteriore 2% , arrivando al 4,50%. La corresponsione  del premio avrà luogo  sempre e  non oltre il 30 aprile di ogni anno.

Studi professionali: accordo sull'integrazione al reddito

 

studi professionaliI dipendenti degli studi professionali avranno una tutela in più in caso di crisi dello studio.

Il 22 ottobre 2013 è stato sottocritto un accordo relativo al sostegno al reddito da parte dell' Ente Bilaterale nel settore degli studi professionali che disciplina tre tipi di intervento e integrazione, ovvero
a) Intervento integrativo del 20% in caso di sospensione dell'attività lavorativa (di cui all'art. 2, comma 1 (ASPI) legge n. 92/2012)
b) intervento di integrazione per i lavoratori di strutture che percepiscono prestazioni di cassa integrazione in deroga;
c) Intervento integrativo per contratti di solidarietà difensivi (tipo b).

Viene istituita presso lEnte Bilaterale Nazionale una Commissione per il sostegno al reddito per la valutazione e l'approvazione delle richieste di accesso alle citate prestazioni da parte di strutturre coinvolte in situazioni di crisi.
Scarica l'accordo