giovanni foto 200 2019 trasp

Il governo di alto profilo... che non c’è

Con problemi e appuntamenti europei di grande importanza per il futuro del paese, tra i quali spicca la necessità di calare il Pnrr negli enti locali, nelle Regioni e nelle aree metropolitane con asili nido, rigenerazione urbana delle periferie, edilizia scolastica e ospedaliera, economia circolare, interventi per il sociale, siamo dentro una crisi virtuale che può diventare reale e deflagrare.
Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza può migliorare la qualità della vita dei cittadini, del lavoro e dei lavoratori, alla condizione che si prendano e spendano bene i miliardi destinati all’Italia, cosa che richiede requisiti progettuali, amministrativi e gestionali che nel passato, anche recente, sono mancati.
Questo è uno dei motivi per cui sarebbe assurda una ennesima  crisi di governo per effetto dei giochi politici spregiudicati attorno al Quirinale.
Il Palazzo che fu residenza dei Papi, del Re d’Italia e, dal 1946, del Presidente della Repubblica che rappresenta e custodisce i valori permanenti della Costituzione.
Quella carica non può essere frutto di mera logica numerica e/o di scambio.
L’amara verità è che l’”impresentabile” destra italiana conferma ancora una volta di essere parte del problema, nel momento in cui fa sua la candidatura di un uomo in precarie condizioni di salute, non solo fisica, il cui principale requisito è la ricchezza personale e il potere derivante dalla sua presenza condizionante nel sistema informativo nazionale.

Leggi tutto...

Dalle Aziende

Dai Contratti